Pinze per manutenzione ferroviaria

Il catalogo Tecnobenne vanta tre modelli di pinze studiate appositamente per la manutenzione e la costruzione della rete ferroviaria. Si tratta di un settore particolare, con esigenze costruttive e funzionali uniche. Analizzando queste esigenze, Tecnobenne ha creato una pinza per compattare la massicciata, una pinza per la presa delle traversine che fissano i binari e una pinza per la raccolta e la movimentazione delle rotaie.

In base ad esigenze specifiche, l’azienda è in grado di preparare progetti personalizzati. Questo grado di personalizzazione permette inoltre di scegliere colori e accessori correlati.

Punto di partenza solido, il magazzino interno ricco di semilavorati permette a Tecnobenne di assemblare le pinze per la manutenzione ferroviaria in pochi tempo.

Manutenzione della rete ferroviaria con le pinze Tecnobenne

Le operazioni sulla linea ferroviaria si suddividono sostanzialmente in tre compiti: manutenzione sulla massicciata, rimozione delle traversine in legno o cemento, posizionamento delle rotaie.

Per la manutenzione della massicciata, la pinza idraulica PMC permette di compattare il fondo costituito da pietrisco di medio e grosso taglio. Attrezzata con un cilindro orizzontale, può essere accessoriata con un rotatore idraulico con perno, un rotatore a ralla, un attacco di sospensione a misura e una cuffia a saldare. L’impiego della pinza PMC durante la manutenzione ferroviaria garantisce una base di appoggio solida e stabile per le traversine e le rotaie.

Per la rimozione delle traversine, Tecnobenne progetta e vende il modello di pinza PTT2. Studiate appositamente per avere una presa salda, sono attrezzate con due cilindri oleodinamici orizzontali, due valvole di blocco di serie e una portata massima di 4.000 kg

Possono essere opzionalmente equipaggiate con un rotatore idraulico con perno o flangiato, un rotatore a ralla, un attacco di sospensione a misura e una cuffia a saldare.

Per il posizionamento delle rotaie, Tecnobenne vanta a catalogo la pinza modello PRT. Studiata per semplificare il delicato lavoro di posizionamento delle rotaie, questa pinza è equipaggiata con quattro valve e quattro cilindri oleodinamici verticali, oltre a quattro distinte valvole di blocco di serie. La sua portata massima è di 7.000 kg.

Opzionalmente, possono essere equipaggiate con un rotatore idraulico con perno o flangiato, un rotatore a ralla, un attacco di sospensione a misura e una cuffia a saldare.

Pinza PMC

Pinza per manutenzione ferroviaria.

Pinza PTT2

Pinza per settore ferroviario.

Pinza PRT

Pinza per mauntenzione ferroviaria.